February01

LUSSO E SOSTENIBILITA’ MADE IN ITALY: AL VIA IL PROGETTO IN CROWDFUNDING PER LA “FILE BAG” DI REGENESI

13mila euro di fondi per avviare la produzione della borsa in pelle rigenerata, lanciarla sul mercato e condividere la sfida con la community.

56,8 milioni di euro con un tasso di successo del 30%. Sono questi i dati incoraggianti del crowdfunding, a cui ormai tantissime realtà e progetti italiani si affidano per realizzare idee, e prodotti. E se il progetto fosse quello di trasformare i rifiuti in oggetti e accessori fashion e di design? L’idea è di Regenesi, azienda Made In Italy che realizza collezioni con materiali di post-consumo e scarti industriali e che ha avviato un piano di crowdfunding con la piattaforma Kickstarter, e con il supporto di Aster, che promuove l’innovazione del sistema produttivo attraverso la collaborazione tra ricerca e impresa, per la sua File Bag, fissando il tetto a 13.000 euro.

L’obiettivo della raccolta fondi è quello di avviare la produzione, lanciare il prodotto sul mercato, ma soprattutto condividere la sfida con tutti coloro che vorranno partecipare, coinvolgendoli con pensieri, opinioni e nuove idee che chissà, potrebbero rendere la bag ancora più innovativa. “La scelta di Kickstarter – spiega Maria Silvia Pazzi, CEO di Regenesi – è in linea con la nostra apertura internazionale e con le caratteristiche di ricerca e tendenza tipiche di uno strumento così innovativo e sociale, cioè che può permettere a tutti di entrare a far parte del progetto.

File Bag è una borsa dal lusso inconfondibile che si adatta ad ogni outfit, occasione e perfino all’ umore. Tutto in una sola bag, con la possibilità di cambiare ogni volta che si vuole. File Bag è questo, sono 9 borse in una sola bag, un ciclo di vita lungo e una volontà di trasformarsi sostituendo patte e tracolle, mixando varianti, fantasie e accostamenti, senza perdere mai di vista il lato sostenibile della sua essenza: scarti di vera pelle provenienti da concia vegetale, farina di castagno per la colorazione, lattice estratto da piante di caucciù per la morbidezza, acqua, sali e grassi. I 13mila euro fissati andranno raccolti nei prossimi 30 giorni per permettere alla borsa di entrare in produzione. Disegnata da Annalisa Caricato, File Bag è disponibile in tre mini-linee che racchiudono le fantasie e i concept delle patte: classic, design e fantasy. File Bag è una borsa unica carica di storie, come quella di ogni donna. Versatile, multiforme, originale e sempre diversa. 3 proposte di tracolla e 9 di patte: una borsa da creare a modello di ogni donna.

 

Guarda il progetto: http://kck.st/1KBZi13

  • Posted by Regenesi
  • 6 Tags
  • 0 Comments

Vota il post 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 votes, average: 3.50 out of 5)
Loading...