September12

Vacanze su un’isola… di rifiuti!

Il suo nome è Great Pacific Garbage Patch, è un’isola situata nell’area settentrionale dell’oceano Pacifico, ma sicuramente non sarà presente nelle vostre guide turistiche o non vi è stata consigliata da vostri tour operator, perché si tratta di un’ isola di rifiuti!

Ecco un altro allarmante fenomeno che evidenzia ancora una volta l’essenzialità dell’economia circolare: è la Great Pacific Garbage Patch, principalmente formata da residui minuscoli di oggetti di plastica trascinati dalle correnti dalle coste orientali dell’Asia. Trattandosi di frammenti microscopici risulta complicato poter definire e contenere la Trash Island, ma è stato stimato che raggiunga un’estensione da 700.000 km² fino a più di 10 milioni di km² , il che equivale a circa trenta volte la superficie della nostra penisola.

Tutto ciò ovviamente mette in pericolo la vita della flora e della fauna marina. La prima assorbe le sostanze tossiche rilasciate dalla plastica e le specie animali presentano sintomi di avvelenamento e mal nutrizione. Si tratta quindi di una vera catastrofe ambientale!

Regenesi nacque nel 2008 proprio in risposta a fenomeni di inquinamento come quello descritto e oggi è la prima azienda italiana di moda e design a puntare totalmente sulla sostenibilità. Grazie all’innovativa filosofia della fondatrice Maria Silvia Pazzi, i rifiuti iniziano una nuova vita e i loro standard qualitativi vengono elevati.

Regenesi si impegna nel riciclo dei materiali di scarto, tra cui anche la plastica, ma nulla può davanti a tonnellate di scarti come quelle sopra descritte. L’unico rimedio è la sensibilizzazione e l’invito di tutti i popoli al corretto smaltimento dei rifiuti!
 
Credit Foto: AP Photo / NOAA Isole del Pacifico Fisheries Science Center
 
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Ricevine altri iscrivendoti alla nostra Newsletter

Please wait...

  • Posted by Regenesi
  • 3 Tags
  • 0 Comments

Vota il post 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (No Vote)
Loading...